BannerStatiGenerali2

PRIORITA' STRATEGICHE 2014-2015 IN MATERIA DI LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE

  1. "Tutela del Made in Italy" da fenomeni di usurpazione all’estero
  2. “Enforcement” (inteso come controllo e repressione delle violazioni e come rafforzamento del presidio territoriale)
  3. “Lotta alla contraffazione via internet”

Sono questi i tre ambiti prioritari verso cui il Consiglio Nazionale Anticontraffazione sta orientando l'azione degli stakeholder ai fini dell'individuazione delle iniziative più idonee da realizzare nell'anno in corso e nel 2015.

A tale scopo sono state insediate 3 Commissioni Tematiche (una per ogni priorità), composte da rappresentanti del mondo produttivo, dei consumatori e delle Forze dell’Ordine su designazione dei rappresentanti delle Commissioni Permanenti CNAC, che hanno recentemente concluso i propri lavori e presentato al Segretariato CNAC alcune proposte di azione per ognuna delle priorità definite dal Consiglio Nazionale.

Le proposte di azione verranno ufficializzate e rese pubbliche in occasione di una riunione con i Membri CNAC presieduta dal Ministro Guidi e prevista a metà settembre.

Le tre priorità strategiche 2014-2015 si pongono in continuità con le priorità strategiche individuate nel Piano Nazionale Anticontraffazione del 2012 e lo attualizzano alla luce delle sfide e delle opportunità che il semestre di presidenza italiana della UE dal 1° luglio di quest’anno e l’esposizione universale di Milano nel 2015 riservano al nostro Paese.