BannerStatiGenerali2

IL CONSIGLIO NAZIONALE ANTICONTRAFFAZIONE

CNACIl Consiglio Nazionale Anticontraffazione (CNAC) è l’organismo interministeriale con funzioni di indirizzo, impulso e coordinamento strategico delle iniziative intraprese da ogni amministrazione in materia di lotta alla contraffazione, al fine di migliorare l’insieme dell’azione di contrasto a livello nazionale.

> Vai alla sezione "Chi siamo"
> Vai alla sezione "Attività"

 

 

News in Evidenza

 

 

 


ROMA, 19 otobre 2016

Riunione plenaria d’insediamento Consiglio Nazionale Anticontraffazione
Roma, Sala del Parlamentino, Ministero Sviluppo Economico, Via Veneto 33

 

  1. Messaggio di benvenuto del Sottosegretario Sen. Antonio Gentile Presidente CNAC
  2. Presentazione nuova policy CNAC
  3. Presentazione Membri CNAC
  4. Audizione dell’On. Mario Catania, Presidente della Commissione Parlamentare d’inchiesta sui fenomeni della contraffazione,della pirateria in campo commerciale e del commercio abusivo
  5. Illustrazione programma e calendario dei lavori 2016-2018 

 

 


 

Milano, 15 dicembre 2015

Patrocinio CNAC al Premio Alfredo Canessa
Il premio verrà attribuito alla migliore tesi o dottorato di ricerca in materia di tutela PI e lotta alla contraffazione

Sistema Moda Italia (SMI), associazione che rappresenta gli interessi delle imprese italiane nel settore tessile e moda, ha lanciato la VI edizione del proprio premio per la migliore tesi di laurea specialistica/magistrale o di dottorato di ricerca avente ad oggetto il tema della difesa della Proprietà Intellettuale, della Lotta alla Contraffazione e del “Made in Italy”. L'iniziativa ha ricevuto il patrocinio del Consiglio Nazionale Anticontraffazione in quanto volta a promuovere tra le giovani generazioni la consapevolezza circa l’importanza del rispetto della proprietà intellettuale, frutto ed espressione delle capacità creative ed espressive di chi la detiene.
Potranno concorrere al premio tutti i soggetti che avranno discusso una tesi nel periodo compreso tra il 1° aprile 2015 e il 31 marzo 2016.

La scadenza per la presentazione delle candidature è il 15 aprile 2016. Per maggiori informazioni e per partecipare:

Leggi il testo del bando di concorso

Scarica il modulo di partecipazione

 


Roma, 14 luglio 2015

RIUNIONE PLENARIA CNAC 
Firmata la Carta Italia per la lotta alla contraffazione online e presentate le Linee Guida per il rafforzamento del contrasto sul territorio italiano

Firmata oggi dal Sottosegretario allo sviluppo economico e Presidente CNAC, Sen. Simona Vicari, la “Carta Italia per contrastare la contraffazione online, accordo volontario tra i rappresentanti dei detentori dei marchi e i fornitori di contenuti online sulle procedure più efficaci per prevenire e reagire all’offerta contraffattiva su internet. Primi firmatari della Carta Italia sono stati Indicam e Netcomm, che hanno contribuito fattivamente alla sua redazione. Nei prossimi mesi il Consiglio e la Direzione Generale lotta alla contraffazione-UIBM del MiSE saranno impegnati a promuovere la Carta e ad allargare le adesioni degli operatori dell’online, delle associazioni imprenditoriali e delle associazioni dei consumatori.

La firma della Carta Italia è avvenuta nell’ambito della riunione del Consiglio che è stata densa di argomenti all’ordine del giorno. Il Presidente Vicari ha infatti illustrato anche le Linee Guida in materia di prevenzione e contrasto del fenomeno della contraffazione sul territorio, sottoscritte dal MiSE e dal Ministero dell’Interno il 26 giugno 2015. Si tratta di uno strumento che consente di sistematizzare e rendere più coerenti con gli indirizzi strategici del CNAC gli interventi di lotta alla contraffazione a livello locale. Punto focale dell’azione anticontraffazione sul territorio saranno i Prefetti che potranno avvalersi dello strumento del protocollo d’intesa con gli operatori dell’anticontraffazione locale per individuare le competenze specifiche e gli interventi mirati al territorio. Le Linee Guida individuano le aree d’intervento e prevedono meccanismi di feedback verso le amministrazioni centrali affinchè queste e il CNAC possano recepire le esigenze del territorio e orientare le strategie nazionali concordemente.

Vai al comunicato stampa

 


Roma 25 novembre 2014

III RIUNIONE CNAC EUMED
16 Paesi dell'area Euro Mediterranea firmano la Dichiarazione di Roma per il rafforzamento della contraffazione

Vicari, Presidente CNAC: Impegno a difesa della salute e della sicurezza di 450 milioni di cittadini

Sotto la Presidenza Italiana dell’Unione Europea la lotta alla contraffazione nell’area Euro Mediterranea è stata rafforzata e ampliata con il coinvolgimento di 16 paesi, nel contesto di un processo di cooperazione avviato nel 2008 con 7 Paesi partecipanti. Nel corso della terza riunione dei Consigli Nazionali Anticontraffazione EUMED i rappresentanti dei governi della Algeria, Bulgaria, Croazia, Egitto, Francia, Grecia, Giordania, Italia, Libano, Malta, Marocco, Portogallo, Romania, Serbia, Slovenia e Spagna hanno infatti firmato un nuovo documento d’intesa, la “Dichiarazione di Roma per il rafforzamento della lotta alla contraffazione” dando ulteriore impulso alle politiche e alle azioni anticontraffazione.

La “Dichiarazione di Roma” mira al rafforzamento, nell’ambito di ciascun Paese, del coordinamento tra autorità pubbliche e private attraverso la creazione ed il mantenimento di Comitati Nazionali Anticontraffazione (sul modello del Consiglio Nazionale Anticontraffazione italiano e del Comitato Nazionale Anticontraffazione francese) e al miglioramento del raccordo tra di essi. A tale scopo i Paesi partecipanti hanno concordato di creare una Rete di Comitati Nazionali Anticontraffazione (Rete CNAC EUMED) e di identificare in ogni Paese un “focal point” che faccia da facilitatore nei confronti delle proprie autorità nazionali nel caso giunga ad esso, da parte delle autorità di altri Paesi Firmatari, la segnalazione di casi di contraffazione per la risoluzione dei quali è necessario il coinvolgimento delle autorità nazionali.

> Vai al comunicato stampa

 


Roma, 14 ottobre 2014

Via libera alle proposte per l’attuazione delle priorità strategiche in materia di anticontraffazione per il biennio 2014-2015

Il Consiglio Nazionale Anticontraffazione si è riunito il 14 ottobre alla presenza del Sottosegretario Sen. Simona VicariPresidente CNAC, e ha approvato le proposte elaborate dalle Commissioni Tematiche in attuazione del programma strategico 2014-2015 approvato nei mesi scorsi:

  • “Legge Speciale Expo” per la tutela dei segni distintivi collegati all’Esposizione Universale che si terrà a Milano da maggio ad ottobre del prossimo anno;
  • adozione di un piano per incentivare l’adozione dei marchi collettivi di fonte privata gestiti in forma consortile o equivalente con lo scopo di valorizzare e rendere riconoscibile l’eccellenza dei prodotti italiani sui mercati esteri;
  • modifica normativa per rendere effettiva l’applicazione delle sanzioni nei confronti degli acquirenti consapevoli di prodotti contraffatti.

Queste proposte potranno essere tradotte in provvedimenti normativi nelle prossime settimane.

> Vai al comunicato stampa