Approvazione Piano Strategico 2017-2018

Si è riunito al Ministero dello Sviluppo Economico il Consiglio Nazionale Anticontraffazione sotto la Presidenza del Sottosegretario di Stato, Sen. Antonio Gentile.

Tenendo fede agli impegni assunti il Consiglio Nazionale Anticontraffazione ha approvato il Piano Strategico 2017-2018. Il Piano crea un sistema organico di prevenzione e contrasto della contraffazione e si pone come modello di riferimento per tutti i soggetti coinvolti nel sistema anticontraffazione, conciliando l’unitarietà delle azioni con il rispetto dell’autonomia operativa delle singole Amministrazioni, protagoniste dell’attuazione delle misure.

Frutto del lavoro coordinato del Sistema Paese, il Piano identifica i principali obiettivi delle politiche anticontraffazione mettendo a sistema gli strumenti operativi individuati per affrontare le nuove sfide poste dal mercato del falso.Per un’efficace lotta alla contraffazione, il Piano riconosce l’esigenza di approfondire le conoscenze in materia di Proprietà Intellettuale da parte della Pubblica Amministrazione prevedendo a tal fine misure operative concrete. Si riconferma inoltre l’importanza di favorire nelle giovani generazioni un approccio culturale nuovo, volto ad un consumo consapevole di prodotti legali.  A questo fine, il Piano propone iniziative che puntano a stimolare la riflessione degli studenti con modalità particolarmente innovative –teatro, docu-film, laboratori- anche utilizzando il web. Il territorio assume nel Piano un ruolo centrale nel contrasto alla contraffazione, con la figura del Prefetto, catalizzatore delle azioni di tutti gli attori pubblici e privati, cui vengono forniti strumenti sempre più puntuali per rispondere alle specifiche caratteristiche di ciascun contesto locale. Nella consapevolezza della crescente importanza dell’e-commerce, il Piano da una parte rilancia accordi su base volontaristica per l’eliminazione di prodotti falsi dalla rete, dall'altra propone azioni strategiche tese a migliorare la conoscenza da parte delle imprese delle opportunità che l’e-commerce offre e delle possibilità di difendere i propri asset intangibili.

Mi preme sottolineare la duplice valenza del risultato ottenuto, ha dichiarato il Presidente del Consiglio nazionale Anticontraffazione, Sottosegretario Antonio Gentile: da un lato un importante valore politico, data l’ampia partecipazione, e l’impegno, di una pluralità di amministrazioni, dall'altro un fondamentale apporto all'efficacia e all'efficienza del sistema anticontraffazione, per l’effetto moltiplicatore che la valorizzazione delle sinergie create e la compattezza di intenti comportano”.